Guida Ambientale Escursionistica – Accompagnatore turistico

e-mailtelefono

Guida Ambientale Escursionistica – Guida turistica

e-mailtelefono

  1. Dalle Alpi al Mare 6-9 maggio 2021 DETTAGLI QUI
  2. Lavanda Borghi e mare – 24-27 giugno 2021 DETTAGLI QUI
  3. Terre di Mongia, Garessio, Loano – 21-25 luglio 2021   DETTAGLI QUI
  4. Monesteroli Portovenere – 12,13 giugno 2021 DETTAGLI QUI

LAVANDA, BORGHI E MARE

Lavanda, borghi e mare

24-27 giugno 2021 – 4 giorni, 3 notti

Il cammino dei 5 sensi: 65 km dal viola intenso della lavanda al verde rigenerante delle secolari faggete, al profumo elettrizzante della macchia mediterranea. 4 giorni di cammino alla scoperta degli autentici borghi di Sale San Giovanni, Priero, Osiglia e Finalborgo.

Quota: 290 €

PRENOTA QUI

Programma: 

1° Giorno Sale San Giovanni – Priero  14 km, 280 m dislivello

Ritrovo ore 9.15 alla stazione di Sale Langhe. (da Savona il treno arriva alle 8.52, da Torino il treno arriva alle 9.06. Si prega di verificare gli orari). Passeggiata in mezzo ai profumati campi di lavanda, alle erbe officinali e all’arboreto Prandi. Proseguimento per Priero, dove visiteremo il borgo antico e saliremo sulla torre medievale per ammirare il panorama sulla valle. Cena e pernottamento

2° Giorno Priero – Osiglia  23 km, 456 m dislivello

Tra boschi, faggete e piccole chiesette medievali giungiamo al lago di Osiglia. Cena e pernottamento.

3° Giorno  Osiglia – Rialto o dintorni 18 km, dislivello 400

4° Giorno Rialto o dintorni  â€“ Finalborgo 10 km, 350 dislivello

Cosa portare: In un viaggio a piedi, preparare bene lo zaino è fondamentale, in modo da avere tutto l’occorrente, ma anche non avere il superfluo. Lo zaino dovrebbe essere al massimo il 10% del proprio peso. Assolutamente indispensabile: piccolo pronto soccorso con le medicine fondamentali (ricordarsi soprattutto le medicine abituali, se si prendono). Mascherine e disinfettante mani. Calzettoni, maglie traspiranti, pantaloni da trekking, Pile, giacca per la pioggia (in alternativa mantella), cappello o bandana. Crema solare.

Pagando un supplemento di 20€ si può far trasportare lo zaino da un posto tappa all’altro.

Bastoncini da trekking sono consigliati, ma non indispensabili.

Scarponcini da trekking comodi, possibilmente non nuovi.

Minimo 8 max 12 persone.

Quota: 290 €

La quota comprende:  3 pernottamenti in ostelli/rifugi in camere condivise con bagno in comune, mezza pensione (colazione e cena), assicurazione infortuni (Trip &Trek), accompagnamento guida ambientale escursionistica abilitata, iscritta ad AIGAE, ingresso al percorso della lavanda a Sale San Giovanni e ingresso alla torre di Priero con visita guidata.

La quota non comprende: il viaggio di andata a Sale San Giovanni ed il ritorno da Finale. Pranzi, extra e tutto quanto non compreso ne “la quota comprende”.

Trasporto Bagagli da posto tappa a posto tappa 20€

Organizzazione tecnica ITUR –

Per informazioni: Enrica Torelli (333.1714232 – torellienrica@gmail.com) Elena Vergnano (349.5060096 – vergnano.elena@gmail.com)

DATA LA SCARSA DISPONIBILITA’ RICETTIVA SI CONSIGLIA DI PRENOTARE AL PIU’ PRESTO. TERMINE ULTIMO PRENOTAIONI 20/06/21

MONESTEROLI PORTOVENERE

Monesteroli Portovenere

12-13 giugno 2021
2 giorni, 1 notte

Un weekend tra infinite scalinate e panorami mozzafiato, laddove la Liguria è verticale.

Quota:160€

PRENOTA QUI

Programma
1° Giorno Campiglia – Monesteroli – Schiara, anello. 10 km circa, +/- 900 metri dislivello (impegno 5 ore circa)
Ritrovo ore 14.00 a Campiglia. (orari autobus per Campiglia) Sistemazione degli zaini presso uno degli appartamenti a disposizione e partenza per Monesteroli. L’escursione anche se non presenta un numero eccessivo di km è molto impegnativa per quanto riguarda il numero di scalini da scendere/salire e per l’esposizione delle scalinate al sole. Possibilità di fare il bagno. L’accesso al mare è solo dalla scogliera. Al rientro sistemazione negli appartamenti riservati a Campiglia, cena in ristorante e pernottamento
2° Giorno Campiglia – Punta Persico – Campiglia – Portovenere 10 km circa, +/- 800 m dislivello
Dopo la prima colazione al Bar di Campiglia (compresa nella quota), partenza per punta Persico. Ci attende un’altra bella scalinata per raggiungere la spiaggia di Punta del Persico. Si risale verso Campiglia e si procede lungo il sentiero dell’infinito verso Portovenere, dove attraverso splendidi panorami si arriva nel primo pomeriggio. Tempo a disposizione per visitare la graziosa località e rientro.

Cosa portare: In un viaggio a piedi, preparare bene lo zaino è fondamentale, in modo da avere tutto l’occorrente, ma anche non avere il superfluo. Lo zaino dovrebbe essere al massimo il 10% del proprio peso. Assolutamente indispensabile: piccolo pronto soccorso con le medicine fondamentali (ricordarsi soprattutto le medicine abituali, se si prendono). Mascherine e disinfettante mani. Calze, maglie traspiranti, pantaloni da trekking, felpa per la sera, giacca per la pioggia (in alternativa mantella), cappello o bandana. Crema solare, costume da bagno.
Il primo giorno si può lasciare lo zaino a Campiglia, ma il secondo giorno occorre portarsi lo zaino fino a Portovenere, quindi portare solo l’indispensabile.
Bastoncini da trekking sono consigliati, ma non indispensabili.
Scarponcini da trekking comodi, possibilmente non nuovi.
IL TREKKING è SCONSIGLIATO a chi soffre di vertigini (le scalinate sono spesso esposte), a chi patisce il caldo, a chi non è allenato, a chi patisce fare le scale. Tra salire e scendere il primo giorno sono oltre 4000 scalini!
Il Trekking è CONSIGLIATO a chi pur di esplorare non sente la fatica, a chi ama stupirsi.
In caso di condizioni meteo avverse, il programma potrebbe subire delle variazioni.
Minimo 8 max 12 persone.
Quota: 160 €
La quota comprende: 1 pernottamento in appartamenti (lenzuola ed asciugamani compresi) per 2/3/4 persone messi a disposizione a Campiglia. Mezza pensione (colazione e cena in locali a Campiglia), assicurazione infortuni (Trip &Trek), accompagnamento guida ambientale escursionistica abilitata, iscritta ad AIGAE.
La quota non comprende: il viaggio di andata e ritorno. Pranzi, extra e tutto quanto non compreso ne “la quota comprende”.
NOTA BENE: Per chi vuole raggiungere Campiglia il venerdì sera, potrà già usufruire dell’appartamento pagando un supplemento di 40 euro a persona.
Organizzazione tecnica ITUR – Mondovì
Per informazioni: Elena Vergnano (349.5060096 – vergnano.elena@gmail.com)
Data la scarsa disponibilità ricettiva, occorre prenotare entro il 4 giugno 2021.

DALLE ALPI AL MARE 

Dalle Alpi al Mare
percorrendo antichi sentieri tra storie di future regine, commercianti e contrabbandieri
3 giorni e 3 notti  –  6 – 9 maggio 2021

Il percorso, lungo 60 km circa, si snoda da Scagnello (CN), nel cuore della Val Mongia, a Finale Ligure (SV), attraverso le più belle foreste del Piemonte e della Liguria, per giungere in uno dei luoghi più interessanti del Finale. Dedicato a tutti quelli che amano immergersi in un’altra dimensione, fatta di luoghi e di tempi remoti. Il tempo sarà scandito solo dai nostri passi.

Quota: 250 €

PRENOTA QUI

Programma:

6/05/2021 

17.30 ritrovo a Scagnello presso Azienda Agrituristica La Botalla. Incontro con la guida, spiegazione del programma, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento. La cena sarà l’occasione per conoscere  il resto del gruppo. Anche oggi, un gruppo affiatato è un buon punto di partenza per un cammino di 3 giorni.

7/05/2021. Scagnello – Calizzano attraverso antichi sentieri di collegamento tra Liguria e Piemonte. Km 25 circa, dislivello  900 m in salita, 900 in discesa.

Colazione presto. L’agriturismo è disponibile anche per preparare il pranzo al sacco al costo extra di 6.00€. 

Inizia la nostra avventura a piedi lungo la Val Mongia, attraversando le località di Scagnello e Battifollo. Raggiungiamo Bagnasco in Val Tanaro e a Massimino entriamo in Liguria. Qui ci aspetta la salita al colle dei Giovetti. Il nostro obiettivo è  raggiungere Calizzano (SV) nel tardo pomeriggio. Sistemazione in zona. Cena e pernottamento.

8/05/2021 Calizzano – Rialto. 20 km circa. Dislivello 550 m in salita, 600 in discesa.

Colazione presto e partenza. Oggi attraverseremo le più belle foreste della Liguria e ci inoltreremo nella magnifica faggeta della Barbottina. Giunti al colle del Melogno, inizieremo a respirare l’aria di mare e scenderemo a Rialto (SV) attraverso la via dei Feudi Carretteschi . Sistemazione in zona . Cena e pernottamento.

9/05/2021 Rialto –Finalborgo.  10 km Dislivello 200 m in salita, 250 m in discesa.

Colazione e partenza. Oggi la giornata sarà meno impegnativa per quanto riguarda i km da percorrere, ma sarà ricca di piacevoli visite. Inizieremo con scoprire la bella località di Calice, per scendere poi a Perti e scoprire alcuni degli angoli più intensi della storia del Finale. Il nostro cammino si concluderà a Finalborgo, antica capitale del Marchesato dei Del Carretto.

Al termine, possibilità di rientrare in treno a Ceva e da qui a Scagnello con servizio minibus da prenotare il primo giorno all’Agriturismo La Botalla, oppure chi vuole può regalarsi qualche giorno di mare.

Cosa portare: In un viaggio a piedi, preparare bene lo zaino è fondamentale, in modo da avere tutto lo stretto necessario. Lo zaino dovrebbe essere di circa 40 litri. Per una persona mediamente allenata, il peso dello zaino può essere circa il 15-20% del peso corporeo. Attenzione a non caricarlo troppo! Assolutamente indispensabile: piccolo pronto soccorso con le medicine fondamentali (ricordarsi soprattutto quelle abituali, se si prendono). Borraccia (almeno 1 litro). Mascherine e disinfettante mani. Calzettoni, intimo,  maglie traspiranti, pantaloni da trekking, Pile, giacca per la pioggia (in alternativa mantella), cappello o bandana. Crema solare. Nel percorso da Calizzano al Colle del  Melogno  supereremo i 1000  metri di altezza e nel bosco potrà fare più fresco del solito.

Bastoncini da trekking sono consigliati, ma non indispensabili. Scarponcini da trekking comodi, possibilmente non nuovi.

Numero partecipanti: massimo  12 persone.

Quota: 250 €

La quota comprende:  3 pernottamenti in camera doppia/tripla, mezza pensione (colazione e cena), assicurazione infortuni, accompagnamento guida ambientale escursionistica abilitata, iscritta ad AIGAE.

La quota non comprende: il viaggio di andata a Scagnello ed il ritorno da Finale Ligure a Scagnello. Pranzi, extra e tutto quanto non compreso ne “la quota comprende”.

Supplemento singola: da verificare in base alla disponibilità

In caso di condizioni meteo avverse il programma potrebbe variare od essere annullato.

Organizzazione tecnica:   ITUR –via San Lorenzo 1 – 12048 Mondovì.

Per informazioni e prenotazioni: Enrica Torelli (333.1714232 – torellienrica@gmail.com) Elena Vergnano (349.5060096 – vergnano.elena@gmail.com)

DATA LA SCARSA DISPONIBILITA’ RICETTIVA SI CONSIGLIA DI PRENOTARE AL PIU’ PRESTO. TERMINE ULTIMO PRENOTAIONI 3/5/2021

TERRE DI MONGIA, GARESSIO, LOANO

Terre di Mongia – Garessio – Loano percorrendo le antiche vie del sale
5 giorni e 4 notti (di cui una notte in un campo tendato)
21-25 luglio 2021

Il percorso, lungo 75 km circa, si snoda da Scagnello (CN), nel cuore della Val Mongia, a Loano (SV), seguendo le antiche vie del sale che dal Medioevo al XV secolo attraversavano gran parte dell’Europa. Lungo mulattiere, sentieri e crinali avremo l’occasione di ammirare scorci e panorami di una terra di confine, dove pievi, torri e castelli sono la testimonianza di un territorio ricco di storia e di cultura.
Dedicato a tutti quelli che amano il cammino. Il tempo sarà scandito solo dai nostri passi.

Quota: 310€

PRENOTA QUI

Programma:
21/07/2021
18.00 ritrovo a Scagnello presso Azienda Agrituristica La Botalla. Incontro con la guida, spiegazione del programma, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento. La cena sarà l’occasione per conoscere il resto del gruppo. Anche oggi, un gruppo affiatato è un buon punto di partenza per un cammino di 4 giorni.
22/07/2021. Scagnello – Prato Rotondo attraverso antichi sentieri di collegamento tra Liguria e Piemonte. Km 25 circa, dislivello totale 1200 m
Inizia la nostra avventura a piedi lungo la Val Mongia. Oggi raggiungeremo la cappella alpina di Santo Stefano e continueremo per il Santuario della Madonna della Neve di Viola. Continueremo la nostra salita fino a Prato Rotondo, dove ci accoglierà il nostro campo tendato. Dormiremo in tenda sotto il cielo stellato. Cena e pernottamento.
23/07/2021 Prato Rotondo – Bric Mindino (1889 m) – Garessio 14 km circa. Dislivello +400/-1000
Dopo colazione, continueremo la nostra salita al Bric Mindino, la punta più alta che raggiungeremo nel nostro cammino. Dopo aver ammirato il bel panorama, scenderemo verso Garessio, dove arriveremo nel primo pomeriggio. Visita delle borgate di Garessio, uno dei borghi più belli d’Italia. Cena e pernottamento.
24/07/2021 Garessio – entroterra di Loano. 24 km Dislivello +/- 1000
Colazione e partenza. Dopo pochi km entreremo in Liguria e attraverso un continuo saliscendi percorreremo i boschi e le foreste più belle della zona di Bardineto e del Carmo. Cena e Pernottamento in rifugio.
25/07/2021 entroterra di Loano – Loano +/- 500
Colazione e partenza. Oggi la giornata sarà meno impegnativa riguardo ai km da percorrere, ma ricca di ambienti diversi. Dai boschi alla macchia mediterranea al mare in solo 10 km. Ed eccoci a Loano. Qui finisce il nostro viaggio. Saremo sicuramente stanchi, ma rigenerati da un così bel cammino!
Al termine, possibilità di rientrare in treno a Ceva e da qui a Scagnello con servizio transfer da prenotare il primo giorno all’Agriturismo La Botalla, oppure chi vuole può regalarsi qualche giorno di mare.

Cosa portare: In un viaggio a piedi, preparare bene lo zaino è fondamentale, in modo da avere tutto lo stretto necessario. Lo zaino dovrebbe essere di circa 40 litri. Per una persona mediamente allenata, il peso dello zaino può essere circa il 15-20% del peso corporeo. Attenzione a non caricarlo troppo! Assolutamente indispensabile: piccolo pronto soccorso con le medicine fondamentali (ricordarsi soprattutto quelle abituali, se si prendono). Borraccia (almeno 1 litro). Mascherine e disinfettante mani. Calzettoni, intimo, maglie traspiranti, pantaloni da trekking, Pile, giacca per la pioggia (in alternativa mantella), cappello o bandana. Crema solare. Nei primi giorni supereremo spesso i 1000 metri di altezza e nel bosco potrà fare più fresco del solito.
Il primo giorno di cammino da La Botalla al Campo tendato, gli zaini saranno portati insieme alle tende.
La tenda è messa a disposizione da La Botalla. Portarsi un sacco a pelo.
Bastoncini da trekking sono consigliati, ma non indispensabili. Scarponcini da trekking comodi, possibilmente non nuovi.
Numero partecipanti: massimo 15 persone.
Quota: 310 €
La quota comprende: 3 pernottamenti in camera doppia/tripla, mezza pensione (colazione e cena) + 1 notta in campo tendato + cena e colazione al campo tendato, allestito dall’Agriturismo La Botalla, assicurazione infortuni, accompagnamento guida ambientale escursionistica abilitata, iscritta ad AIGAE.
La quota non comprende: il viaggio di andata a Scagnello ed il ritorno da Loano a Scagnello. Pranzi, extra e tutto quanto non compreso ne “la quota comprende”.
Supplemento trasporto zaino da un posto tappa all’altro: 25 euro
In caso di condizioni meteo avverse il programma potrebbe variare od essere annullato.
Organizzazione tecnica: ITUR –via San Lorenzo 1 – 12048 Mondovì.
Per informazioni e prenotazioni: Enrica Torelli (333.1714232 – torellienrica@gmail.com) Elena Vergnano (349.5060096 – vergnano.elena@gmail.com)
DATA LA SCARSA DISPONIBILITA’ RICETTIVA SI CONSIGLIA DI PRENOTARE AL PIU’ PRESTO. TERMINE ULTIMO PRENOTAZIONI 12 LUGLIO 2021